Lenti a contatto: una guida completa

 

Le lenti a contatto sono un ottimale modo, fra i tanti disponibili, per correggere eventuali difetti visivi. Se vi accingete a indossare le lenti per la prima volta, è comprensibile che abbiate molti dubbi ancora da chiarire. Per questo abbiamo deciso di affrontare l'argomento in maniera completa, a partire dalle indicazioni per indossare le lenti, riducendo il fastidio, alla loro corretta manutenzione. Scopriremo, inoltre, come prenderci cura dei nostri occhi affinché siano sempre freschi e idratati.

Iniziamo con qualche rassicurazione...

Verità e falsi miti sulle lenti a contatto

Alcune persone potrebbero mostrarsi titubanti riguardo l'uso delle lenti a contatto, soprattutto se non sono a conoscenza del loro corretto utilizzo  e se sono state influenzate da qualche leggenda metropolitana. Ecco, quindi, le principali verità e i miti da sfatare:

Le lenti a contatto possono scivolare dietro l'occhio

Questa affermazione è falsa. Una sottile membrana, chiamata congiuntiva, ricopre il bulbo oculare, proseguendo solo successivamente nella parte posteriore della palpebra. Si tratta di una pura questione di anatomia: per la lente a contatto è fisicamente impossibile  scivolare nella parte posteriore dell'occhio.

Le lenti possono incollarsi all'occhio

Se si consente all'occhio di seccarsi troppo, è possibile che la lente trovi terreno fertile per aderire alla superficie oculare. Tuttavia, basta umidificare nuovamente l'occhio con una soluzione sterile di tipo salino o un altro prodotto adeguato, per risolvere questo inconveniente.

Le lenti causano problemi agli occhi

Questo non dovrebbe accadere se si seguono scrupolosamente le istruzioni d'uso e le eventuali indicazioni fornite da un ottico professionista.

Le lenti a contatto possono cadere dall'occhio

Questo è un evento raro con le moderne tipologie di lenti, soprattutto se vengono indossate in modo corretto. Tuttavia, fino a qualche anno fa, quando in commercio non vi erano che le lenti rigide vecchio stile, poteva occasionalmente capitare che una di queste lasciasse la sua sede. Il rischio aumentava soprattutto durante lo sport o l'attività fisica in genere. Le moderne lenti, però, aderiscono molto meglio ai vostri occhi, adattandosi alla loro forma, ed è insolito che possano spostarsi dalla loro posizione originaria.

Tipologie di lenti a contatto

Prima di utilizzare qualsiasi tipo di lente a contatto, ricordate che deve essere consultato un oculista.

Come probabilmente già saprete, esistono due tipi principali di lenti:

  • Lenti rigide gas permeabili
  • Lenti morbide

L'applicazione corretta e la cura delle lenti dipende proprio dalla loro tipologia. Abbiate quindi cura di leggere con attenzione le istruzioni fornite che, insieme alle indicazioni del vostro ottico, vanno seguite scrupolosamente.

Usare le lenti a contatto per la prima volta

Per l'applicazione e la rimozione delle lenti avrete certamente bisogno di un po' di pratica ma, una volta apprese le giuste manovre, il loro uso dovrebbe diventare una parte naturale della vostra routine quotidiana. Non appena vi sentirete a vostro agio e sicuri, compirete queste operazioni quasi in maniera automatica.

  • Seguite sempre le istruzioni fornite insieme alle lenti e gli eventuali consigli ricevuti durante il loro acquisto.
  • Prima di toccare le lenti, assicuratevi di lavare, risciacquare e asciugare accuratamente le mani servendovi di un asciugamano pulito.
  • Applicate e rimuovete le lenti rispettando sempre le istruzioni. In un primo momento, saranno necessarie un po' di pratica e di pazienza, ma non dovreste impiegare molto ad acquisire la giusta abilità.
  • Se non sono usa e getta, ricordatevi di seguire la routine di disinfezione delle lenti, dopo averle tolte.
  • Sciacquate e pulite l'eventuale contenitore e sostituitelo secondo quanto consigliato.
  • Usate solo prodotti specifici per la cura delle lenti e mai soluzioni che sospettate possano essere contaminate.
  • Non tentate di riutilizzare le lenti usa e getta.
  • Se riscontrate qualsiasi genere di problema relativo alle lenti, consultatevi con un oculista (e, nel frattempo, indossate gli occhiali).

Altre note importanti:

  • Non bagnate mai le lenti con l'acqua del rubinetto, per evitare ogni possibile contaminazione.
  • Non inumidite le lenti con la saliva per evitare di introdurre nell’occhio potenziali agenti infettivi.
  • Evitate l'uso delle lenti sotto la doccia o in piscina.

Ricordate di eseguire con regolarità le visite oculistiche e di controllare periodicamente la risposta dei vostri occhi alle lenti a contatto. Inoltre, abbiate cura di sostituire le lenti e le soluzioni di disinfezione, quando necessario. Prodotti scaduti o mal conservati possono causare danni alla vista, quindi è d'obbligo prestare attenzione.

La cura degli occhi

Quando si indossano le lenti a contatto, è importante assicurarsi che i propri occhi si mantengano in buona salute. Altrettanto importante è accertarsi di vedere effettivamente bene. Proprio come gli occhiali, le lenti a contatto dovrebbero migliorare la vostra capacità visiva. Questo può sembrare ovvio, ma le lenti non andrebbero indossate se, per qualsiasi ragione, non dovessero farvi sentire a vostro agio. Per inconvenienti di questo genere, è sufficiente rivolgersi a un oculista, capace di guidarvi nella scelta delle lenti più adatte al vostro occhio.

Attenzione, inoltre, nel caso in cui uno o entrambi gli occhi dovessero improvvisamente arrossarsi: mai sottovalutare il problema, meglio rivolgersi con tempestività a un oculista.

Una corretta idratazione oculare

Per ottenere sempre il massimo dalle lenti a contatto, è necessaria riservare altrettanta cura alla salute dei propri occhi. I portatori di lenti, infatti, sono più inclini a sviluppare disturbi come la secchezza oculare.

Ma cosa sono gli occhi secchi?

Ogni volta che sbattiamo le palpebre, il prodotto lacrimale riveste la superficie dei nostri occhi, formando una sorta di pellicola. Questo film lacrimale protegge lo strato acquoso dell'occhio, necessario alla sua idratazione, impedendone l'evaporazione. In genere, gli occhi secchi sono la diretta conseguenza di una ridotta produzione di lacrime o di una lesione del film lacrimale.

  • Vi sono diverse cause della  secchezza oculare, a partire da stress quotidiani, come l'eccessiva esposizione all'aria condizionata.
  • Tutti possono incorrere nel disturbo degli occhi secchi, ma la maggior parte dei portatori di lenti a contatto manifesta tali sintomi, anche solo occasionalmente.

Optrex potrebbe avere un rimedio adatto

La gamma sviluppata da Optrex aiuta ad alleviare il senso di fastidio e i disturbi oculari. In questo modo diventa possibile migliorare il comfort di chi indossa le lenti, aumentandone i benefici.

Optrex Actidrops collirio 2in1 Reidratante per occhi secchi è adatto anche ai portatori di lenti a contatto. Chi non si sente a proprio agio con l'instillazione del collirio può provare Optrex Actimist Spray 2in1 per occhi secchi e irritati*. Questo prodotto fornisce un rapido sollievo dai sintomi degli occhi secchi ed irritati, svolgendo un’azione lubrificante e reidratante. Lo spray è igienico e facile da usare, e si applica direttamente sulle palpebre chiuse.

Le lenti a contatto possono rivelarsi molto pratiche e comode, ma richiedono cure e attenzioni particolari. Per ulteriore supporto puoi rivolgerti al tuo ottico di fiducia e leggere i consigli presenti sul nostro sito.

* La maggior parte dei casi di secchezza e irritazione oculare possono essere dovuti a un disturbo del film lacrimale che riveste l'occhio.

 

Optrex ActiMist Spray 2in1 è una linea di Dispositivi Medici CE0482, Optrex ActiDrops collirio 2in1 Rinfrescante, Optrex ActiDrops collirio 2in1 Lenitivo e Optrex Multi Azione bagno oculare sono Dispositivi medici CE. Optrex ActiDrops collirio 2in1 Reidratante è un Dispositivo medico CE0120. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni d’uso. Autorizzazione del 24/10/2017.

Altri articoli:

Optrex ActiDrops ™ Collirio 2in1 Rinfrescante per occhi Stanchi

Optrex ActiMist™ SPRAY 2in1 per occhi Stanchi e Arrossati